Trieste: presentazione 1 settembre 2020

AGGIORNAMENTO: partecipazione vivace e interessata alla presentazione triestina. E’ ora disponibile il video della serata

Trieste, a cura del Gruppo Anarchico Germinal  presentazione del libro il 1 settembre ore 20.30 in Piazza Puecher

(in caso di maltempo in Via del Bosco 52/a, presso la sede del gruppo)

Verrà rispettato il distanziamento sanitario. Portatevi la mascherina.

il volantino dell’incontro da scaricare in pdf

 

Milano: presentazione in COX18, sabato 25 luglio 2020

AGGIORNAMENTO: QUI LA REGISTRAZIONE DELLA PRESENTAZIONE

Abbattere le mura del cielo / 25-07-2020
SABATO 25 LUGLIO 2020
ORE 19,00

COX 18 VIA CONCHETTA 18 MILANO

NELLA NOTTE TRA IL 25 E 26 LUGLIO DI 44 ANNI FA VENIVA OCCUPATO LO STABILE DI VIA CONCHETTA 18… E STIAMO QUI A RACCONTARVELA!

– Ore 19,00: Aperitivo
– Ore 21,00: Presentazione del libro: Abbattere le mura del cielo di Mauro De Agostini

Presentazioni del libro: Milano, via Torricelli, 26 giugno 2020

Finalmente ieri sera (26 giugno 2020) c’è stata la prima presentazione del libro (più volte rimandata causa Covid) presso il gruppo Bruzzi-Malatesta di via Torricelli 19 a Milano. è stata fatta pubblicità limitata data la capienza del posto e le attuali limitazioni sanitarie. Pubblico attento e partecipe. In programma altre presentazioni in luoghi più ampi così potremo pubblicizzarle al meglio !

qui la registrazione dell’incontro

Due parole con l’autore…

In attesa di poter realizzare delle presentazioni “dal vivo” abbiamo rivolto alcune domande all’autore:

D: “Abbattere le mura del cielo”… vuoi parlarci del libro ?

R. Bhè, oggi buona parte degli storici vedono gli anni settanta attraverso uno specchio deformante. Sembrano solo una premessa e un corollario al “terrorismo”. Tutta la ricchezza progettuale di quegli anni è stata oscurata. Perfino un movimento assolutamente epocale come il femminismo, che ha cambiato profondamente la società e la percezione dei ruoli, sembra avere un’importanza minore rispetto alle vicende di qualche banda armata.

“Chi controlla il passato controlla il futuro: chi controlla il presente controlla il passato”, diceva Orwell, ed è proprio vero ! Riscrivendo il passato si vuole distruggere metodicamente il bagaglio di conquiste ottenute in quegli anni. Pensiamo alla sanità pubblica progressivamente sacrificata ai profitti dei privati. Ed ecco i risultati che si sono visti con il coronavirus ! Ma pensiamo alle condizioni di vita nelle fabbriche, ai diritti dei lavoratori sempre più messi in discussione, alla legge sull’aborto… non c’è conquista di quegli anni che non rischi di essere smantellata…

questo libro cerca, nel suo piccolo, di contribuire al recupero di quella storia.

D: Di che cosa parla il libro ?

vetrina di una libreria (Libreria Les Mots Milano)



R: il sottotitolo è “Storie di anarchiche, anarchici e occupazioni (Milano 1975-1985)” cioè il focus è centrato sul rapporto tra il movimento anarchico milanese e le occupazioni di case e spazi sociali. Una microstoria (o forse una serie di microstorie che si intrecciano) che però rappresenta in una specie di “microcosmo” la complessità del movimento anarchico e in generale del “movimento” di quegli anni. Credo sia un tassello importante per ricostruire una storia generale del periodo.

Continue reading